Latest posted
Back to top

La forte valenza pubblica del nuovo fabbricato, destinato ad attività culturali, è ricercata attraverso le trasparenze della grande hall di ingresso del piano terra, filtro tra lo spazio pubblico esterno e quello interno.

L’accesso principale all’edificio è situato sulla Piazza Cavour, segnato dall’aggetto del volume dell’auditorium che invita i cittadini ad entrare nella hall dell’edificio, separata dallo spazio pubblico da vetrate trasparenti. Sulla via Colombo è posto il secondo accesso all’edificio, che apre su una sala polifunzionale eventualmente separabile dal resto della struttura attraverso partizioni mobili. Tale spazio, così come la hall di ingresso, è posto in diretta comunicazione con i corridoi verdi limitrofi. I nuclei di comunicazione verticale caratterizzano le facciate est e ovest dell’edificio: al lato della hall di ingresso sono situate le scale di accesso alla sala auditorium sovrastante, ai lati della sala polifunzionale si trova la scala esterna per l’evacuazione antincendio della sala auditorium, e il nucleo di comunicazione verticale composto da scala, ascensore e montacarichi per l’esclusivo utilizzo degli addetti ai lavori agli spazi di servizio del centro culturale.

Il volume sovrastante il piano terra è quasi interamente occupato dalla sala auditorium, ad esclusione della porzione sud in cui sono presenti due livelli di locali a servizio del centro (camerini, uffici, servizi).

L’estrema eterogeneità dei materiali presenti nel contesto ha condotto i progettisti alla scelta di una “pelle esterna” del centro culturale autoreferenziale: una lamiera forata avvolge il volume del centro celandone il suo interno. Solo di notte, con la luce artificiale, gli spazi retrostanti la “pelle” si mostreranno alla città.

 

Timeline

2021-ongoing

Location

L'Aquila, Italy

Clients

Comune di Martinsicuro, Teramo

Team - Competition Entry - Winner

2STUDIO (Francesco Giancola, Alessia Rossi) Mandataria

Mandanti: ing. Domenico Fracassi, ing. Arianna Tanfoni, ing. Annalisa Taballione, dott. geol. Alessandra De Carolis. Collaboratori: Lal Gagandeep